lunedì 31 marzo 2008

Le pagelle dell'Imperatore Pancaro: Banco-Castelnuovo 2-1

Come già detto dal mister qui sotto, 2 partite in una per il Banco, e quindi anche le pagelle sono doppie a evidenziare le 2 facce opposte della medaglia: la croce e la testa.

PRIMO TEMPO
Il caldo, il sole sul muso, l'alcol e le troppe seghe, oltre al centrocampo troppo leggero, fanno del Banco una squadretta sempre in affanno che viene presa a pallonate dai forti palleggiatori avversari.

modulo 3-4-3
Rallino; Pancaro, Guido (Cane), Lucio; Drino, Batista, Gallino, Luis; Balboa, Andreani, Dellino

Rallino 7: con una sua magistrale parata tiene in partita il Banco; nonostante questo la sua scelta di giocare contro sole quando il sole acecava di più è una stata infelice.

Pancaro 5: l'avversario è di quelli forti che diverte marcare; il cervello gli ordina di anticipare, ma le gambe rispondono: "col cazzo", e da lì nasce l'autorete. Poi un liscio sul suo colpo preferito, il colpo di testa. Comunque grazie all'autogol, il suo uomo non segna manco stavolta.

Guido 6: gli avversari lo chiamano per nome, è famoso, segno che è parecchio forte o parecchio simpatico. Quando si fa male lui, il Banco piglia gol.

Cane 5.5: entra gli ultimi minuti e il suo uomo gli fa "bip bip" e mette il cross vincente.

Lucio 5.5: anche lui in balia dei frullanti avversari; è dura per i difensori quando la palla ce l'han sempre quegli altri. Sul doppio liscio sopracitato non ho visto bene, forse era troppo a ridosso del Pancaro, non lo so, ero acecato.

Drino 6: l'unico nel primo tempo che almeno ci prova.

Mamo 5: lì in mezzo è troppo solo, tra un borbottio e l'altro può solo dire qualche moccolo.

Gallino 5: aveva promesso che sarebbe stato calmo. Sì, sì...

Luis 5: è arrivato al campo in ritardo di 45', forse per colpa dell'ora legale.

Balboa 5: aveva dichiarato che era andato a letto presto. Può darsi......

Andreani 5: "Sei la vergògna de santafiora" gli berciano dagli spalti: ne busca da uno più picino, a ogni spinta va dall'arbitro a gricciare, n'arbusca de sopra e fa incazzare i compagni.

Dellino 5:
non s'è visto manco lui.


SECONDO TEMPO


Senza tante chiacchiere il mister cambia interamente tutto il centrocampo.

I nuovi sembrano i leoni che i romani tenevano a digiuno prima di mandarli al colosseo, loro entrano, mangiano gli avversari e trascinano nell'entusiamo di vincere anche quelli che avevano giocato il primo tempo.


modulo 3-5-2
Rallino; Drino, Lucioli, Cane; Cino, Puledro, Luis, Terri, Actarus; Dellino, Andreani

Rallino s.v.:
nel secondo tempo fa una sola parata che gli tirano addosso, e piano.

Drino 6.5: tiene bene il centravanti, ma poi si fa buttare fuori senza nemmeno ferire né fisicamente, né psicologicamente quello contro cui litigava.

Lucio 6.5: guarda la difesa con tranquillità, simulando anche i crampi.

Cane 6.5: incredibile come riesca con quel caldo a giocare bene dopo gli stravizi del venerdì sera, un esemplare da far studiare agli zoologi.

Cino 6.5: fugge più lui di chi, con 20 anni in meno di lui, è ormai a fine carriera.

Puledro 7: il randellatore che ci mancava, eroe dell'entrata a piedi pari, fa subito capire a tutti che la musica è cambiata.

Luis 7: come al solito sbaglia i gol, ma rispetto al primo tempo è un altro Luis quello che gioca in mezzo al campo.

Terri 7.5: lui è l'òmo-squadra, è l'incarnazione del Banco, combatte per tre e al 93' ci crede fino alla fine, sparecchia la difesa e fa carambolare il gol della vittoria sui piedi dell'Andreani. (PS diteglielo, che non ci ha il computer ma io gli vo' scroccare da bere)

Actarus 7: nel 1983-84 era il più bravo giocatore della scuola elementare, dribblava, faceva gol e faceva i passaggi in velocità. Di quelli che ieri ha immatupito alla stessa maniera, parecchi non erano manco nati.

Dellino 6.5: costruisce il gioco e a momenti fa anche gol di testa.

Andreani 7:
continua sempre a buscanne da uno più picino, ma stavolta qualche labbrata la restituisce e soprattutto segna i 2 gol della vittoria, con annessa smitragliata finale.

Mister 7:
la capacità di riconoscere i propri errori è un grande pregio. Saperli anche rimediare è un'abilità che hanno in pochi.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

PANACARO=LEGGENDA, non lo so a voi, ma il giudizio che ti sei dato per il primo tempo e' da incorniciare "il cervello dice di anticipare, le gambe rispondono col CAZZO" BELLISSIMO.

pancaro ha detto...

grazie anonimo, se me dici anche chi sei te pago da bere

Anonimo ha detto...

semmai te lo pago io da bere.

pancaro ha detto...

e alora, mo' è necessario che me dici chi sei, visto che paghi te...

Anonimo ha detto...

Saluti all'Imperatore.

Cominciamo a pensare alla cena di fine stagione. Sabato alla botteghina di Gragnano, nel dopo partita, sono emersi i primi elementi fondamentali:

-Mare
-Pesce
-Inizio Maggio

Loy

Anonimo ha detto...

- dopo il 4 maggio!
- offerta dalla società
- bus pagato per rimini
- amichevole nel pomeriggio a rimini
- dopocena libero

kane ha detto...

merenda a gragnano:11 birre grandi(s'era 10),punta acqua,diversi panini.così diverte!!!!!!
vedemo de arfacci sabato!
P.S.il puma ha pagato per conto suo perchè aveva un pò fame...
il nick è stato visto allontanarsi col balboa!???!

pancaro ha detto...

me so scordato de dire a carlino de gragnano che lo saluta sebastardo rossi, visto a gallarate (VA) st'inverno, testimonii l'avvocato barbagli e il dellino del trebbio.

Ci disse: "e che ci fate qui? per lavoro?"
"noi sì, te invece? turismo?"
"no, alleno i portieri delle giovanili del milan"
"appunto"


Il primo Banco Latino